Ricerca

Gli strumenti della ricerca

Quattro modi di osservare il nanocosmo

4/4
Alta risoluzione attiva
TEM00:07:13Media Video
AFM00:12:25Media Video
XRD00:14:23Media Video
XPS00:09:12Media Video

Titolo
TEM

Sottotitolo
Microscopio elettronico in trasmissione

Luogo
Milano

Note
La dottoressa Nadia Santo, Centro Interdipartimentale di Microscopia Avanzata dell'Università degli Studi di Milano, illustra il funzionamento dello strumento.

Titolo
AFM

Sottotitolo
Microscopio a forza atomica

Luogo
Milano

Note
Il dottor Guido Scavia, ricercatore dell'Istituto per lo Studio delle Macromolecole presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche, illustra il funzionamento dello strumento.

Titolo
XRD

Sottotitolo
Diffrattometro a raggi X

Luogo
Milano

Note
Il prof. Angelo Sironi, professore ordinario del Dipartimento di Chimica Strutturale e Strutturistica Inorganica dell'Università degli Studi di Milano, spiega il funzionamento dello strumento.

Titolo
XPS

Sottotitolo
Spettrometro fotoelettrico a raggi X

Luogo
Milano

Note
La professoressa Claudia L. Bianchi, professore associato del Dipartimento di Chimica Fisica ed Elettronichimica dell'Università degli Studi di Milano, illustra il funzionamento dello strumento.

Gli strumenti della ricerca

Quattro modi di osservare il nanocosmo

Per fare ricerca nel campo delle nanotecnologie sono molti gli strumenti che si possono utilizzare. Qui un breve excursus su quattro dei più comuni.

Categoria

Ricerca

Luogo

Milano

Tags

istituzionale, scienze, biologia, tecnologia, chimica, ricerca, industria, consiglio nazionale delle ricerche

Condividi video

capitolo
media

Codice da incorporare