Ateneo

Per aspera et astra. I monti e il cielo, percorsi per conoscere

Convegno dedicato a Marcello Meroni

1/3
Alta risoluzione attiva
Per aspera et astra - Parte prima02:46:27Media Video
Per aspera et astra - Parte seconda01:56:58Media Video
Per aspera et astra - Parte terza02:14:54Media Video

Titolo
Per aspera et astra - Parte prima

Sottotitolo
Convegno dedicato a Marcello Meroni

Luogo
Aula Magna - Università degli Studi di Milano - Via Festa del Perdono 7 - Milano

Note
Saluti di Gianpiero Sironi, Enrico Tormene e Pasquale Tucci. Interventi di Fabio Palma, Gianni Battimelli, Guido Gosso, Maurizio Giordani, Fabio Esposito ed Elio Guastalli.

Titolo
Per aspera et astra - Parte seconda

Sottotitolo
Convegno dedicato a Marcello Meroni

Luogo
Aula Magna - Università degli Studi di Milano - Via Festa del Perdono 7 - Milano

Note
Interventi di Andrea Bernagozzi, Franco Meroni, Pasquale Tucci, Andrea Possenti e Monica Colpi.

Titolo
Per aspera et astra - Parte terza

Sottotitolo
Convegno dedicato a Marcello Meroni

Luogo
Aula Magna - Università degli Studi di Milano - Via Festa del Perdono 7 - Milano

Note
Interventi di Fausto De Stefani e Claudio Smiraglia. Tavola rotonda "La scienza per la montagna, la montagna per la scienza: circolo virtuoso o promessa mancata?" con Fausto De Stefani, Fabio Esposito, Andrea Possenti, Claudio Smiraglia. Chairman: Gianni Battimelli.

Per aspera et astra. I monti e il cielo, percorsi per conoscere

Convegno dedicato a Marcello Meroni

La visione del cielo genera da sempre nell'uomo un senso di partecipazione all'infinito e di curiosità di conoscenza; stimoli e sensazioni che anche le bellezze naturali della Terra, e in particolare le montagne, sono in grado di muovere. C'è spesso un percorso comune tra chi si dedica alla scienza e chi alla montagna, per professione o per passione. E' vero per tanti fisici/astrofisici illustri che hanno segnato tappe fondamentali della conoscenza in fisica e astronomia: tra gli altri basti citare Enrico Fermi, Edoardo Amaldi, Giuseppe Occhialini, Bruno Rossi, fisici ma anche capaci alpinisti. Ed è vero per tanti che magari non diventano celebri ma lasciano una traccia indelebile in chi li ha frequentati. Il 12 aprile 2008 si è svolta nell'Aula Magna dell'Università degli Studi di Milano la giornata "Per aspera et astra - I monti e il cielo, percorsi per conoscere", in cui protagonista è stato il connubio tra scienza e montagna attraverso le testimonianze di astrofisici, alpinisti, geologi, meteorologi e fisiologi. Le bellezze che il cielo stellato di alta montagna rivela anche solo con la semplice contemplazione sono specchio di una bellezza ancor più profonda: buchi neri, stelle di neutroni e altri oggetti sono stati uno degli argomenti della giornata. Ma si è parlato anche del ruolo che la scienza gioca nella pratica dell'attività alpinistica, in particolare per la sicurezza; di ambiente, territorio e clima con geologi e meteorologi; della risposta dell'organismo umano alle situazioni estreme con i fisiologi. Abbiamo ascoltato appassionanti esperienze di alpinisti, che scalano e hanno scalato le splendide vette del nostro pianeta.... e abbiamo virtualmente scalato le ben più alte vette del Sistema Solare (come il Monte Olimpo, 24.000 m, su Marte) o le cascate di ghiaccio di Europa, satellite di Giove. La giornata si è rivolta a un pubblico interessato, ma non necessariamente specialista perchè il proposito è stato di svolgere questo filo doppio che lega la scienza alla montagna, muovendo curiosità verso l'ambiente che ci circonda (dalla Terra al cielo) e stimolando riflessioni sugli stessi temi, che sono stati oggetto della tavola rotonda a conclusione di tutti gli interventi, nella quale è stato dato spazio anche alle problematiche di salvaguardia dell'ambiente. La giornata è stata dedicata a Marcello Meroni, fisico e divulgatore scientifico, alpinista, coordinatore e progettista della Divisione Telecomunicazioni dell'Università degli Studi di Milano, Istruttore Nazionale di Alpinismo, Istruttore della Scuola di Alpinismo e Scialpinismo "Silvio Saglio" della sezione CAI SEM di Milano e della Scuola Regionale Lombarda di Alpinismo, grande ghiacciatore e ottimo cascatisca, prematuramente scomparso lo scorso 14 dicembre 2007. Per questo hanno promosso la giornata l'Università degli Studi di Milano e la sezione SEM (Società Escursionisti Milanesi) del Club Alpino Italiano dove Marcello Meroni ha svolto la sua attività professionale e ha coltivato le sue passioni.

Categoria

Ateneo

Luogo

Aula Magna - Università degli Studi di Milano - Via Festa del Perdono 7 - Milano

Tags

scienze, fisica, geologia, astrofisica, astronomia, fisiologia, montagna, meteorologia, alpinismo, alpi, cai, ambiente, territorio

Condividi video

capitolo
media

Codice da incorporare