Ateneo

Sakura-Komachi

Classical Japanese Music and Dance group

1/1
Alta risoluzione attiva
Sakura-Komachi01:24:59Media Video

Titolo
Sakura-Komachi

Sottotitolo
Classical Japanese Music and Dance group

Luogo
Aula Magna - Università degli Studi di Milano - Via Festa del Perdono 7 - Milano

Note
Un evento coordinato da Rossella Menegazzo - Dipartimento di Beni Culturali e Ambientali

Sakura-Komachi

Classical Japanese Music and Dance group

Parte dall’Università degli Studi di Milano la tournée del gruppo musicale giapponese Sakura-komachi – in Italia per i festeggiamenti del 150° anniversario delle relazioni tra il nostro Paese e il Giappone – che attraverserà l’intera penisola con concerti a Firenze, Roma, Bologna, Napoli e Noto. Nata nel 2005 all’interno della NHK, il servizio pubblico radiotelevisivo giapponese, l’orchestra Sakura-Komachi è una formazione tutta al femminile con un repertorio che va dalla musica tradizionale alle contaminazioni legate al pop internazionale e performance strutturate sul coinvolgimento e il dialogo diretto con il pubblico. In scena, nell’Aula Magna di via Festa del Perdono, le musiciste portano i bellissimi costumi della tradizione nipponica e gli strumenti tipici: dal koto della scuola Ikuta allo shakuhachi della scuola Tozan e al biwa della scuola Tsuruta oltre a percussioni, flauti e shamisen che non seguono una particolare scuola ma si basano sull’insegnamento del maestro. Il gruppo – che nel nome accosta la bellezza femminile (Komachi) al fiore di ciliegio (Sakura), uno tra i più amati dai giapponesi – è tra i più prestigiosi fra quelli associati alla Japan Performing Arts Association (JAA) – l’ente per la diffusione della conoscenza della cultura e delle arti giapponesi che ha promosso la tournée italiana di Sakura-komachi, in collaborazione con l’Ambasciata del Giappone in Italia, il Consolato Generale del Giappone a Milano, e con la sponsorizzazione della Japan Foundation. L’evento è parte di una serie di iniziative legate al programma celebrativo dei 150 anni delle relazioni tra Italia-Giappone che vedono il diretto coinvolgimento dell’Università Statale di Milano, come la giornata di studi internazionali - che a novembre accompagnerà la messa in scena dell’opera di Giacomo Puccini, Madame Butterfly, al Teatro alla Scala di Milano - o il simposio sul ruolo dei social media e della rete nel corso di eventi drammatici come il terremoto del 2011 e Fukushima, ospitato all’Istituto Giapponese di Cultura di Roma. Le celebrazioni del 150° portano inoltre a Milano una delle due importanti proposte dedicate ai maestri dell’arte ukiyoe giapponese. A Palazzo Reale, da settembre 2016 a gennaio 2017, sarà infatti possibile visitare la mostra “Hokusai, Hiroshige, Utamaro. Luoghi e volti del Giappone che ha conquistato l’Occidente”, mentre Roma ospita, a partire dal 25 maggio presso i Museo dell’Ara Pacis, gli scatti fotografici del maestro del realismo giapponese, Domon Ken. Entrambe le mostre sono patrocinate dall’Ambasciata del Giappone a Roma e dal Dipartimento di Beni Culturali del nostro Ateneo e curate dalla nostra docente di Storia dell’Arte dell’Asia Orientale, Rossella Menegazzo.

Categoria

Ateneo

Luogo

Aula Magna - Università degli Studi di Milano - Via Festa del Perdono 7 - Milano

Tags

istituzionale, beni culturali, asia, giappone, musica, donne, carc, danza, concerto

Condividi video

capitolo
media

Codice da incorporare