Convegni

Cervell..a..Mente. 28 febbraio 2018

CEND

1/6
Alta risoluzione attiva
Sara Della Torre. Introduzione mattino00:00:46Media Video
Adriano Chiò. Esiste una correlazione tra sport, traumi e malattie neurodegenerative?01:11:54Media Video
Adriano Chiò. Domande e risposte00:05:02Media Video
Sara Della Torre. Introduzione pomeriggio00:01:24Media Video
Fabrizio Gardoni. Sinapsi, memoria e malattia di Alzheimer: ruolo dell’attività fisica01:00:07Media Video
Fabrizio Gardoni. Domande e risposte00:04:42Media Video

Titolo
Sara Della Torre. Introduzione mattino

Sottotitolo
Cervell..a..Mente 2018. Cervello e Sport

Luogo
Aula Magna - Università degli Studi di Milano - Via Festa del Perdono 7 - Milano

Note
Università degli Studi di Milano

Titolo
Adriano Chiò. Esiste una correlazione tra sport, traumi e malattie neurodegenerative?

Sottotitolo
Cervell..a..Mente 2018. Cervello e Sport

Luogo
Aula Magna - Università degli Studi di Milano - Via Festa del Perdono 7 - Milano

Note
Università degli Studi di Torino

Titolo
Adriano Chiò. Domande e risposte

Sottotitolo
Cervell..a..Mente 2018. Cervello e Sport

Luogo
Aula Magna - Università degli Studi di Milano - Via Festa del Perdono 7 - Milano

Titolo
Sara Della Torre. Introduzione pomeriggio

Sottotitolo
Cervell..a..Mente 2018. Cervello e Sport

Luogo
Aula Magna - Università degli Studi di Milano - Via Festa del Perdono 7 - Milano

Note
Università degli Studi di Milano

Titolo
Fabrizio Gardoni. Sinapsi, memoria e malattia di Alzheimer: ruolo dell’attività fisica

Sottotitolo
Cervell..a..Mente 2018. Cervello e Sport

Luogo
Aula Magna - Università degli Studi di Milano - Via Festa del Perdono 7 - Milano

Note
Università degli Studi di Milano

Titolo
Fabrizio Gardoni. Domande e risposte

Sottotitolo
Cervell..a..Mente 2018. Cervello e Sport

Luogo
Aula Magna - Università degli Studi di Milano - Via Festa del Perdono 7 - Milano

Cervell..a..Mente. 28 febbraio 2018

CEND

Cervell..a.mente 2018 – l'iniziativa promosso dal CEND (Centro di Eccellenza per le Malattie Neurodegenerative) dell'Università Statale di Milano in occasione della Settimana del cervello – porta in campo tutti i poteri benefici dello sport sul cervello. Perché a supporto della voglia dei più giovani di trascorrere molto tempo in piscina o su un campo di calcio invece che sui libri, ora arrivano anche prestigiosi studi scientifici che dimostrano come un buon allenamento, soprattutto aerobico, migliori le risposte dei ragazzi ai test standard per le funzioni mnemoniche e di apprendimento, prove di intelligenza e cultura, con risultati migliori persino in matematica. Dal ruolo dell'esercizio fisico nello stimolare l’attività, e forse anche la proliferazione di cellule neurali, fino alle potenzialità dello sport nel superare un trauma o una malattia neurodegenerativa, studiosi e docenti provenienti da Atenei e centri di ricerca italiani e internazionali racconteranno a studentesse e studenti degli ultimi anni delle superiori come l'esercizio fisico aumenti concentrazione, memoria e creatività e quali meccanismi il cervello utilizza per rispondere alla stimolazione proveniente dall'apparato muscolo-scheletrico durante l’attività sportiva. Per un pubblico di ragazzi non mancheranno interventi sulle frontiere virtuali e informatiche che sfruttano le conoscenze sulle attività del cervello a fini terapeutici e sui pericoli potenzialmente connessi all'attività agonistica. Cervell..a.mente è un'iniziativa del Centro Centro di Eccellenza per le Malattie Neurodegenerative, diretto da Adriana Maggi, e del dipartimento di Scienze farmacologiche e biomolecolari dell'Università Statale di Milano.

Categoria

Convegni

Luogo

Aula Magna - Università degli Studi di Milano - Via Festa del Perdono 7 - Milano

Tags

scienze, medicina, biologia, sport, mente, cervello, studenti, tecnologia, ricerca, malattie, cend, scienze motorie

Condividi video

capitolo
media

Codice da incorporare